Seleziona una pagina

Fattura sommaria: cos’è e quando utilizzarla

A volte devono essere emesse più fatture per più servizi per lo stesso cliente. O lo stesso servizio fornito più volte. E in questo caso, non sarebbe più facile e veloce mettere insieme tutte le fatture? In sostanza, si tratta di una fattura riepilogativa.

Cos’è una fattura riepilogativa?

Più tecnicamente parlando, una fattura riepilogativa è un documento contabile che raggruppa tutte le operazioni di acquisto e vendita che l’azienda ha effettuato con un particolare cliente. In questo modo, sono tutti inviati contemporaneamente.

Una cosa da tenere presente nelle fatture riepilogative è che non possono raccogliere le fatture emesse per un periodo superiore a un mese di calendario.

Cómo hacer una factura recapitulativa

Come fare una fattura riepilogativa: esempi

Oltre ai dati che tutte le fatture devono avere e che indichiamo qui di seguito, la fattura riepilogativa deve comprendere tutti i concetti delle operazioni che copre, nonché l’importo di ciascuna di esse.

Fattura riepilogativa per le fatture ordinarie

Quando si parla di fatture di acquisto e di vendita di base, i dati da includere sono i seguenti:

  • La fattura riepilogativa deve essere chiaramente identificata come tale.
  • Deve avere un numero di serie, che viene azzerato all’inizio dell’anno. I numeri devono essere correlativi.
  • La data di emissione deve essere l’ultimo giorno del mese solare in cui è stata effettuata una transazione.
  • I dati fiscali di entrambi, emittente e cliente. I dati del cliente devono essere inseriti una sola volta, poiché sono sempre gli stessi:
    • nome
    • CODICE FISCALE
    • indirizzo fiscale
  • La base imponibile per ogni operazione.
  • Le aliquote d’imposta applicate, inclusa l’aliquota di equivalenza, se necessario.
  • Concetto e descrizione di ogni operazione inclusi.

Fattura riepilogativa per i biglietti

Se si desidera raggruppare più biglietti o le stesse fatture semplificate, è possibile farlo anche in caso di più biglietti. A condizione che l’importo totale non superi

Potete anche leggere  Serie di fatturazione, in cosa consistono?

In caso contrario, i dati da includere sono esattamente gli stessi del caso precedente. Sottolineiamo ancora una volta che ciò che è importante e unico in una fattura riepilogativa è descrivere correttamente i concetti e gli importi di ogni transazione incassata.

Una nota sulle date di funzionamento e di emissione delle fatture riepilogative. Se la fattura viene emessa il 25 luglio 2018 e comprende più consegne di merce nell’arco di più giorni, come in questo ipotetico esempio:

  • 1 luglio: audit web
  • 9 luglio: migrazione dei negozi
  • 12 luglio: progetto di finitura
  • 20 luglio: implementazione dei miglioramenti (questo era l’ultimo servizio)

In questo caso, la data della transazione della fattura riepilogativa è il 20 luglio. Ma deve essere emesso l’ultimo giorno del mese di calendario in cui le transazioni hanno avuto luogo.

Ejemplo de factura recapitulativaIl fatto di vedere più date per lo stesso cliente nella fattura di esempio non deve indurci a confondere la fattura riepilogativa con la fattura ricorrente. In quest’ultimo caso si tratta di costi fissi che si ripetono automaticamente ogni mese.

È come distinguere tra effettuare un bonifico automatico il 10 e il 20 di ogni mese verso lo stesso destinatario (fattura ricorrente), o dover effettuare più bonifici al mese in momenti diversi, ma si ha la possibilità di rifletterli tutti nella stessa ricevuta (fattura riepilogativa).

La fattura riepilogativa e l’ufficio delle imposte

Una fattura riepilogativa, come qualsiasi altra fattura, deve rispettare tutte le norme in materia di IVA e di imposta sul reddito delle persone fisiche. Sia la fattura che la relativa IVA devono essere dichiarate secondo il calendario fiscale, come se si trattasse di una normale fattura.

Ciò di cui dobbiamo tenere conto quando presentiamo i nostri conti alle autorità fiscali è che le fatture ordinarie che sono state incluse nella fattura riepilogativa devono essere state annullate, in modo da non doverle dichiarare. Dovete allegarli come allegati alla fattura riepilogativa (e non sbarazzarvene prima che siano trascorsi almeno 5 anni)

Potete anche leggere  Cos'è una bolla di consegna?

I modelli da utilizzare saranno il modello 303 dell’IVA insieme al modello trimestrale 111 dell’AEAT. Oppure il modello annuale 190, dove sono riepilogati quelli trimestrali 111. Nel caso di importi superiori a 3.005,06 euro, il modello da utilizzare sarà il 347 per le operazioni con terzi. È meglio che sia una persona specializzata ad occuparsi di queste disposizioni, o almeno a fornire una guida su tutta la documentazione.

Conclusione

Se effettuiamo transazioni diverse con lo stesso cliente, entro un mese di calendario, possiamo velocizzare la nostra contabilità applicando una fattura riepilogativa dove, come indica il suo nome, verranno compilati tutti i servizi e gli importi, perfettamente validi per il Tesoro.

Va da sé che con i nostri servizi ERP e POS sarete in grado di emettere fatture di riepilogo in modo semplice ed efficiente per la vostra azienda.


Artículos Relacionados

InnovaCommerce

© 2019 Copyright IDX Innovadeluxe. Tutti i diritti riservati. Il marchio InnovaCommerce è di proprietà di Innovadeluxe Diseño y Desarrollo Web, S.L.. Qualsiasi altro marchio nominato su questo sito web è di proprietà esclusiva del rispettivo proprietario ed è nominato da Innovadeluxe solo a scopo informativo.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere informato sulle novità e le offerte di InnovaCommerce, riceverai anche informazioni gratuite sui consigli di marketing per aumentare le vendite della tua attività.



Ti sei iscritto con successo